ll nemico – un breviario partigiano (2015)

  • di Federico Spinetti | disponibile fino al 27 aprile alle 24:00
  • 1h 20m

GRATUITO

Disponibile dal 21 aprile alle 00:00 al 27 aprile alle 24:00

limitato a 300 posti virtuali

GUARDA L’INTERVISTA A MASSIMO ZAMBONI


enter image description here

SINOSSI

Che cosa significa oggi la parola partigiano? Uno sparo riecheggia dal 1944, Massimo Zamboni scava nel passato della sua famiglia, la storia privata si impiglia in quella collettiva, nasce un nuovo progetto musicale: Post CSI. Lividi scorci invernali, il nemico si rivela solo a uno sguardo attento. Il nemico – un breviario partigiano è un film musicale sulla memoria della Resistenza.


BIO

Federico Spinetti è professore ordinario e direttore di ricerca del Dipartimento di Etnomusicologia dell’Università di Colonia, ha condotto ricerche etnografiche in paesi di lingua persiana (Tajikistan e Iran), in Bosnia e in Italia. Si è occupato di economia politica della musica, di musica e architettura, di storia delle relazioni culturali nel Mediterraneo. Conduce un progetto di ricerca di lunga durata focalizzato sulla memoria resistenziale e antifascista nella musica contemporanea in Italia e in Europa. Come costante della sua attività, ha diretto film documentari in collaborazione con Lab 80 film: Zurkhaneh – The House of Strength. Music and Martial Arts of Iran (20102014), Le montagne si sollevano come piuma (2013), Il Nemico - un breviario partigiano (2015).


Canto degli sciagurati è il video del singolo che anticipa La mia Patria attuale, il nuovo album di Massimo Zamboni. Diretto da Piergiorgio Casotti, il video di Canto degli sciagurati è un racconto cinematografico in bianco e nero che mette in scena un atto di repressione, come fosse una soglia da oltrepassare

Canto degli sciagurati racconta una storia eterna. Una storia che percorre i secoli, che sempre si ripresenta e sempre pare concludersi in chiave tragica: quelle delle mille rivolte del passato e del futuro, eternamente stroncate sul nascere. Chiama alla necessità di prendere su di sé la responsabilità degli accadimenti, di non rinchiudersi in un guscio confortevole, ma di accettare che la memoria ci penetri e ci conduca. Sta a noi la scelta – ancora una volta: la responsabilità – sul come farlo.

Per guardare il videoclip clicca qui

Paese

Italia

Potrebbe piacerti anche

Bandite (2009)
  • Regia collettiva | disponibile fino al 27 aprile alle 24:00
  • 51min
Staffette (2006)
  • di Paola Sangiovanni | disponibile fino al 27 aprile alle 24:00
  • 55min